Crema Idratante Giorno Anti-Età SPF 15- Total Effect di Olaz

Formato: 50 ml

Prezzo: 14,99 euro

Dove trovarla: supermercati

Adatta a: pelli secche e miste

Nella recensione di oggi vi parlo di una Crema giorno, della linea Total effects di Olaz.

E’ una Crema Idratante Giorno Anti-età con protezione SPF15.  Nelle creme che uso per la mia Beauty Routine, preferisco sempre avere un filtro solare, anche durante le stagioni più fredde, per proteggere la mia pelle al meglio dai danni solari. E questo anche se non sono di fenotipo chiaro. La cosa più importante è prendersi cura del proprio corpo e viso preservandolo da danni o piccole rughe e macchie.

Io ormai uso antirughe, sebbene leggeri e adatti alla mia età, da quando avevo circa 26 anni. Non ne posso fare a meno soprattutto percependo benefici evidenti negli anni. E’ vero che una parte la fa la genetica curare il proprio corpo sicuramente è fondamentale!!!

L’esperienza con questa crema è stata a dir poco ottima per quanto mi riguarda, anche se ci sono degli aspetti che non mi hanno soddisfatta e non posso tralasciare.

Ma vediamoli insieme!

La vasta gamma Total Effects 7 IN 1 si prende cura della nostra pelle in ogni momento con prodotti dedicati. Ideati appositamente per il giorno la Crema Idratante giorno con SPF15, Crema + Siero 2 in 1, BB Cream, CC Cream e Pore Minimising Collection. Per la notte invece la Crema Idratante Rassodante Notte,  il Siero Levigante Istantaneo e la Crema Contorno Occhi.

Il prodotto

La crema Crema Idratante Giorno Anti-età di Olaz racchiude 7 benefici in un unico prodotto, che donano alla pelle un aspetto più giovane esano:

– Leviga le linee sottili e le rughe

– Uniforma l’incarnato

– Rende la pelle luminosa

– Riduce la visibilità dei pori

– Restituisce elasticità

– Rassoda

– Idrata

Modo d’uso: Dopo un’accurata detersione applicare su viso e collo. Evitare il contatto con gli occhi e in caso risciacquare con abbondante acqua. In caso di irritazione di pelle o occhi interrompere l’utilizzo del prodotto.

La mia Esperienza

Una vera e propria piacevole scoperta! La texture di questa crema è particolarmente morbida, setosa e ben consistente ma allo stesso tempo leggerissima, quasi spumosa!

Piacevolissima da spalmare, ha un colore tra il giallo e il bianco perlescente; un profumo molto delicato, con note di caramello, non stanca. Inoltre si spalma facilmente, in maniera omogenea e non è per nulla unta.

Ottima base trucco, utilizzata quotidianamente rende la pelle più levigata e liscia. Il viso ha un aspetto disteso e riposato, quasi ringiovanito e lo sento tonico e fresco per tutta la giornata. Ne basta un piccolo quantitativo per fare il suo dovere, evitate quindi di sprecarla prendendone troppa.

Sulla pelle è delicatissima, nonostante sia presente l’ISOPROPYL ISOSTEARATE con possibile effetto comedogenico, io che ho la pelle mista e tendenza a sviluppare comunque qualche brufoletto qua e la, con questa crema non ho avuto alcun problema.

Anche il Packaging è ottimo. Confezione esterna in cartone FSC, dai colori Nero/Oro, che vengono richiamati anche sul flacone accompagnati da un bianco perlescente. Dispenser classico a pressione ma a base più larga di quelli usuali e molto più comodo e piacevole nelle pressioni.

L’INCI

 Veniamo ora alle note dolenti….L’INCI di questa crema mi ha lasciato alquanto perplessa.

Sebbene presenti degli ottimi attivi come la NIACINAMIDE efficace per i primi segni dell’invecchiamento; importanti antiossidanti quali il TOCOPHERYL ACETATE, il té verde (CAMELIA SINENSIS EXTRACT), vitamina C (SODIUM ASCORBYL PHOSPHATE), il quadro è reso poco piacevole dalla presenza di varie sostanze a bollino rosso quali conservanti come PARABENI,  antiossidanti con potenziale profilo irritante come il BHT; ZINC OXIDE in forma nanometrica, che è necessario impiegare rivestito in maniera corretta per evitare problematiche di radicali liberi; AMINOMETHYL PROPANOL da adoperare  in sistemi non nitrosanti per evitare la formazione di ammine cancerogene, alcuni PEG che possono contenere impurezze dannose; derivati sintetici del petrolio /plastici quali C13-14 ALKANEPTFE meglio noto come Teflon, che tutti conosciamo nell’uso comune di antiaderente!

Insomma per quanto mi sia trovata bene con il prodotto in termini pratici, l’INCI, per il benessere della mia pelle, non mi invoglia affatto a ripetere l’acquisto!

 

Cosa mi è piaciuto:

un’unica crema che uniforma l’incarnato, illumina il viso e rende la pelle morbida e idratata

Cosa non mi è piaciuto:

L’INCI, assolutamente…

Voto da 1 a 10: 6/7

 

Profumazione

Efficacia

Texture

5 stelle

Prezzo

5 stelle

Packaging

5 stelle

INCI

L’ANGOLO DELL’INCI

sole AQUA: solvente
sole GLYCERIN: umettante considerato sicuro

sole NIACINAMIDE: ingrediente funzionale. E’ una e niacina forma di vitamina B3. Utilizzata in prodotti per il bagno, shampoo, tonici per capelli, creme idratanti e prodotti per la cura della pelle e per la pulizia. Migliora l’aspetto, la consistenza morbidezza, lucentezza dei capelli, anche quelli danneggiati da trattamento chimico. Migliora l’aspetto della pelle secca o danneggiata ripristinando elasticità e riducendo la desquamazione. E’ un antiossidante utilizzato in prodotti anti-ageing e contrasta la formazione di sebo. E’ utilizzata per contrastare dermatite seborroica e dermatiti. Svolge inoltre un’azione anti-infiammatoria Aumenta la sintesi di cheratina migliorando la funzione dermo epidermica e l’idratazione. E’ ben tollerata e usata senza limiti di concentrazione.
nuvola ETHYLHEXYL SALICYLATE: filtro solare, schermo  solare. Il componente salicilato assorbe la luce ultravioletta e protegge la pelle dagli effetti nocivi dell’esposizione alla luce solare. La porzione di etilexanolo serve come alcool grasso, aggiungendo proprietà emollienti e oleose (resistenti all’acqua). Utilizzato in creme idratanti, prodotti per la cura della pelle, la cura dei capelli, creme e prodotti di protezione solare. Autorizzati dalla FDA per l’uso come principio attivi nei prodotti per la protezione solare, in concentrazioni fino al 5% . Negli Stati Uniti, Etihexil Salicilato deve essere chiamato Octisalate. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale quando formulato per evitare irritazioni cutanee e per evitare di aumentare la sensibilità della pelle al sole. L’azione esfoliante dei derivati dell’acido acetilsalicilico, aumenterebbe la possibilità dei danni cutanei causati dalle radiazioni UV. Pertanto, il gruppo di esperti CIR ha raccomandato all’industria cosmetica che potrebbe esserci un rischio di danneggiamento di radiazioni UV con l’utilizzo di qualsiasi esfoliante e che devono essere adottate precauzioni per formulare prodotti cosmetici con questi ingredienti in modo da non aumentare la sensibilità al sole, o quando si prevede una maggiore sensibilità al sole, includere indicazioni per l’uso quotidiano della protezione solare. Il gruppo di esperti CIR ha concluso che è possibile formulare prodotti cosmetici e di cura personale in modo tale che non si verifichi una grave irritazione.  Anche se la Cosmetics Ingredient Review rileva che la tossicità riproduttiva e di sviluppo può avvenire in relazione all’acido salicilico, una delle due componenti primarie di Ethylhexyl Salicylate, ha determinato che i livelli utilizzati nei prodotti cosmetici e di bellezza non causerebbero reazioni avverse.

nuvola BUTYL METHOXYDIBENZOYLMETHANE: filtro chimico a largo spettro che assorbe tutta la gamma  dei raggi UVA. Poiché offre protezione solamente nei confronti dei raggi UVA, deve essere associato a filtri UVB in modo da garantire una copertura completa nei confronti di tutta la gamma delle radiazioni. Viene impiegato nella formulazione di prodotti di protezione solare, prodotti per il bagno, per la pelle, detergenti, prodotti per capelli, unghie e fragranze. Negli Stati Uniti, quando utilizzato deve essere indicato in etichetta come Avobenzone . La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato il suo utilizzo come principio attivo nelle protezioni solari in concentrazioni fino al 3%. Alcuni studi suggeriscono che possa avere attività estrogeniche. Il SCCNFP ha concluso che i filtri UV usati nei prodotti solari consentiti sul mercato europeo non hanno effetti estrogenici che potrebbero compromettere la salute umana. E’ elencato come 1- (4-tert-butylphenyl) -3- (4-methoxyphenyl) propane-1,3-dione nella Direttiva Cosmetici dell’Unione Europea e può essere utilizzato come filtro UV in cosmetici e cura personale Prodotti con una concentrazione massima del 5% (cfr. Allegato VII). Il regolamento Health Canada consente l’uso in prodotti di protezione solare in concentrazioni inferiori al 5%. Alcuni studi hanno dimostrato che viene assorbito dal corpo e secreto nell’urina, pertanto non è raccomandato l’utilizzo su bambini o nelle donne in gravidanza.
nuvola ISOPROPYL ISOSTEARATE: agisce come lubrificante sulla superficie della pelle, dandogli un aspetto morbido e liscio. Può anche agire come legante. E’ usato nella formulazione di prodotti per la cura della pelle e di trucco viso e degli occhi. Come tutti i derivati dell’alcol isoproprilico, se utilizzato ad elevate concentrazioni, può avere effetti comedogenici. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale. Viene utilizzato in concentrazioni tra lo 0,1% e il 50%. Può essere utilizzato in cosmetici e prodotti per la cura personale commercializzati in Europa in conformità alle disposizioni generali del regolamento cosmetici dell’Unione europea. Gli ingredienti di origine animale devono rispettare i regolamenti di sottoprodotti di origine animale dell’Unione Europea.
nuvola HENYLBENZIMIDAZOLE SULFONIC ACID: filtro UV. E’ usato in prodotti per la protezione solare. Può essere usato anche per proteggere i prodotti cosmetici e di cura personale dal deterioramento assorbendo i raggi UV. Approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) come principio attivo in prodotti farmaceutici a protezione solare a concentrazioni fino al 4%. Se utilizzato in prodotti per la protezione solare questo ingrediente è chiamato Ensulizole. Il comitato scientifico per i prodotti di consumo (SCCP) della Commissione europea ha esaminato la sicurezza del acido solfano fenilbenzimidazolo e dei suoi sali e ha concluso che l’uso di questi ingredienti nei prodotti cosmetici con una concentrazione massima dell’8% non costituirebbe un rischio per la salute (espresso in acido) (cfr. Allegato VII ). Health Canada consente l’impiego di Fenilbenzimidazolo Sulfonic Acid in prodotti solari con una concentrazione massima dell’8%.
sole PANTHENOL: più comunemente conosciuto come Provitamina B, un ingrediente emolliente, lenitivo per pelli secche o irritate (soggette ad eritemi/dermatiti).  

sole OCTOCRYLENE:  filtro solare. Utilizzato per la protezione dei capelli e anche per quella dei cosmetici nei confronti del deterioramento provocato da raggi UV. Può essere impiegato ad una concentrazione massima del 10% nei cosmetici.
sole TOCOPHERYL ACETATE: antiossidante. Viene convertito in tocoferolo, ovvero vitamina E, una volta penetrato nella pelle. E’ un buon idratante e rende la pelle morbida. Viene utilizzato fino al 5% in concentrazione e contrasta anche l’irrancidimento dei prodotti. E’ considerato un ingrediente sicuro e può essere utilizzato in accordo al Regolamento dell’Unione Europea

sole CAMELLIA SINENSIS LEAF EXTRACT: antiossidante. Utilizzato in prodotti come creme idratanti viso, detergenti, lozioni per il corpo, trattamenti antinvecchiamento, creme solari, fondotinta, shampoo, conditioner, tinture per capelli, trattamento di rosacea, trattamento dell’acne, creme anticellulite e creme da barba. E stratto di tè verde ottenuto dalle foglie della Camelia sinensis. Ricco di polifenoli che gli conferiscono elevate proprietà antiossidanti e anti-radicali liberi. Molti studi, inclusi quelli condotti dall’American Association for Cancer Research e nella rivista Preventative Medicine, hanno dimostrato come il tè verde potabile può aiutare a prevenire la formazione di tumori cancerosi, sia nei topi sia negli esseri umani. È stato dimostrato di essere un trattamento estremamente efficace per ridurre l’arrossamento e l’irritazione associata alla rosacea. Inoltre agisce indirettamente come ingrediente protettivo contro la protezione del sole, abbattendo i radicali liberi indotti da UV del corpo, a sua volta impedendo la ripartizione del collagene e riducendo i danni UV della pelle. La teofillina attiva il metabolismo basale favorendo il drenaggio di liquidi in eccesso. Possiede proprietà dermopurificanti e astringenti, utili nel trattamento di pelli grasse e impure.

sole SODIUM ASCORBYL PHOSPHATE: antiossidante, regolatore di pH e conservante. Comunemente nota come Vitamina C. Utilizzato er moltissimi prodotti per pelle, capelli e trucco. Il gruppo del Cosmetic Ingredient Review (CIR), ha valutato questo ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale. Può essere utilizzato in accordo al Regolamento dell’Unione Europea sui cosmetici.

fulmine BHT: antiossidante. Combatte la formazione di radicali liberi. Più efficace se impiegato in combinazione con altri antiossidanti. Viene utilizzato in concentrazioni tra 0,0002% e 0,5%;limite massimo stabilito dal Cosmetic Ingredient Review (CIR) a causa del suo dubbio profilo tossicologico e del potenziale potere irritante su cute e mucose a concentrazioni più elevate.

sole STEARYL ALCOHOL: emulsionante, emolliente. Serve a conferire viscosità e consistenza al prodotto, migliorandone la scorrevolezza. Viene utilizzato fino ad una concentrazione del 5%. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale.

sole CAPRYLYL GLYCOL: umettante, conservante, antibatterico. A queste caratteristiche si aggiungono inoltre le sue proprietà emollienti ed idratanti. E’considerato un ingrediente sicuro e può essere utilizzato nei prodotti cosmetici e per la cura personale commercializzati in Europa secondo le disposizioni generali del Regolamento sui cosmetici dell’Unione Europea.

sole BEHENYL ALCOHOL: emulsionante, schiumogeno, stabilizzante di schiume, viscosizzante. Conferisce alla pella una sensazione liscia e aiuta a prevenire la perdita di umidità, senza lasciarla unta. Utilizzato principalmente per lozioni e creme per il viso/corpo, deodoranti, rossetti e fondotinta.  a sua consistenza cerosa aiuta a rendere più asciutta la texture di emulsioni caratterizzate da un’elevata percentuale di fase oleosa.

sole CETYL ALCOHOL: emulsionante. Serve a conferire viscosità e consistenza al prodotto, migliorandone la scorrevolezza. Viene utilizzato fino ad una concentrazione del 5%.

nuvola ZINC OXIDE: additivo. Ingrediente chiave che agisce come filtro fisico nelle protezioni solari riflettendo i raggi UV e fornendo protezione sia dai raggi UVA sia dagli UVB. Tuttavia non rientra ancora nei filtri autorizzati e pertanto non può essere indicato come tale in etichetta. Utilizzato nei prodotti make-up, creme per bambini, saponi da bagno, pomate antisettiche. Viene usato come agente di bulking, e come colorante nei prodotti cosmetici. Consentito dall’FDA in concentrazioni fino al 25%. Nei prodotti protettivi come pomate per le irritazioni da pannolino è permesso in concentrazioni fino al 40%. Solitamente lascia un antiestetico strato bianco sulla pelle che può essere evitato utilizzando ossido di zinco in nanoparticelle che però deve essere rivestito per evitare reazioni fotocatalitiche che generano radicali liberi dannosi per la pelle. Approvato dalla FDA per l’uso in prodotti compresi quelli applicati nella zona di labbra e all’area degli occhi. L’ossido di zinco è anche un colorante approvato per i farmaci. Se utilizzato come colorante per prodotti cosmetici o altri prodotti regolamentati dalla FDA, l’ossido di zinco deve rispettare l’identità, le specifiche, gli usi, le restrizioni ei requisiti di etichettatura indicati nei regolamenti [21 CFR 73]. La direttiva cosmetica dell’Unione europea ha approvato l’uso dell’ossido di zinco come colore CI 77947 (cfr. Allegato IV Parte 1). Se utilizzato come colore nei prodotti cosmetici nell’Unione Europea, questo ingrediente deve essere chiamato CI 77947. È anche ammesso l’uso di ossido di zinco come filtro UV nell’Unione europea. Il comitato scientifico dell’Unione Europea sulla sicurezza dei consumatori (SCCS) ha esaminato approfonditamente la sicurezza dell’ossido di zinco nano utilizzato nelle protezioni solari e ha concluso che a concentrazioni fino al 25% utilizzate sulla pelle, non costituisce un rischio di effetti negativi.

fulmine LAURETH-7: tensioattivo, emulsionante. Utilizzato nella formulazione di bagnodoccia, shampoo, prodotti per occhi, del viso, capelli, e per la protezione solare, in ammorbidenti per cuticole, deodoranti e prodotti idratanti. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale. Piccole quantità di 1,4-diossano possono essere riscontrate nei PEG olio di ricino e PEG olio di ricino idrogenato. L’eventuale presenza può essere controllata attraverso passaggi di purificazione per rimuoverlo nelle formulazioni cosmetiche. In Europa devono essere usati in accordo ai regolamenti europei

sole CETEARYL GLUCOSIDE: tensioattivo, emulsionante. Può essere utilizzato in prodotti per bambini, prodotti per il bagno, per la pulizia, per la cura della pelle, trucco degli occhi e prodotti per la cura dei capelli tra cui tinture per capelli. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale quando formulato per non essere irritante. Può essere utilizzato in cosmetici e prodotti per la cura personale commercializzati in Europa secondo le disposizioni generali del regolamento Cosmetici dell’Unione Europea.

sole CETEARYL ALCOHOL: emulsionante, migliora stendibilità sulla pelle e rende più asciutta la texture. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale.

sole STEARIC ACID: tensioattivo emulsionante. Acido grasso di origine vegetale o animale. Rende più asciutta la texture. Può essere usato in Europa secondo le disposizioni generali del regolamento sui cosmetici dell’Unione Europea (se di origine non animale). Le materie prime di origine animale devono essere conformi alle normative dell’Unione Europea per i sottoprodotti animali.

sole PALMITIC ACID: opacizzante, tensioattivo, emulsionante. Può essere di origine animale o vegetale. Utilizzato in creme e saponi. Conferisce viscosità e facilita scorrevolezza prodotto. L’acido Palmitico è approvato per l’uso fino al 13% e non è considerato un irritante primario o cumulativo, né sensibilizzatore. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale. . E’considerato un ingrediente sicuro e può essere utilizzato nei prodotti cosmetici e per la cura personale commercializzati in Europa secondo le disposizioni generali del Regolamento sui cosmetici dell’Unione Europea. Le materie prime di origine animale devono essere conformi alle normative dell’Unione Europea per i sottoprodotti animali.

fulmine DISODIUM EDTA: sequestrante. Evita la degradazione di alcuni ingredienti, protegge i composti profumati e previene l’irrancidimento. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale. Non irrita né sensibilizza la pelle, tuttavia ha un impatto ambientale importante poiché è persistente e danneggia il sistema marino. E’considerato un ingrediente sicuro e può essere utilizzato nei prodotti cosmetici e per la cura personale commercializzati in Europa secondo le disposizioni generali del Regolamento sui cosmetici dell’Unione Europea.

sole CITRIC ACID: Agente tampone, regolatore di pH. Utilizzato ad una concentrazione massima dell’1%, è utilizzato anche come agente esfoliante. E’ considerato sicuro per uso cosmetico.

sole CARBOMER: stabilizzante, modificatore reologico. Utilizzato per prodotti per la pelle, unghie, per il trucco e dentifrici, ad una concentrazione massima dell’1%, non ha effetti  di sensibilizzazione e irritazione pelle.

fulmine AMINOMETHYL PROPANOL: regolatore  di pH. Utilizzato nella formulazione di creme e lozioni, spray per capelli, tinture per capelli, prodotti per gli occhi e di viso e prodotti per la cura dei capelli e della pelle. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale in concentrazioni inferiori al 7%. Il gruppo di esperti CIR ha osservato che questo ingrediente può essere contaminato da amine secondarie che possono formare nitrosammine potenzialmente cancerogene. Il gruppo di esperti CIR ha avvertito che in tal cado non deve essere utilizzati in formulazioni cosmetiche contenenti agenti di nitrosazione. Elencato nella Direttiva Cosmetica dell’Unione Europea (allegato III, parte) per l’uso in cosmetici e prodotti per la cura personale quando ha una purezza del 99%, un contenuto di ammine secondarie massimo dello 0,5% e un tenore massimo di nitrosamine di 50 microg/kg. Non può essere utilizzato nei prodotti con sistemi di nitrosazione.

fulmine PEG-100 STEARATE: emulsionante, emolliente. Utilizzato  nelle creme per la pelle, condizioners, shampoo, detergenti per il corpo e detergenti senza sapone.  Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale. Se l’acido stearico utilizzato per produrre PEG-100 stearate deriva da piante, questi ingredienti possono essere usati in cosmetici e prodotti per la cura personale commercializzati nell’Europa in base alle disposizioni generali del regolamento cosmetici dell’Unione europea. Gli ingredienti di origine animale devono essere conformi alle normative europee in materia di derivati ​​degli animali. Secondo uno studio pubblicato sulla International Journal of Toxicology, PEGs (compresa la PEG 100 Stearate) possono contenere impurità dannose, tra cui: Ossido di etilene, noto per aumentare le incidenze di tumori della mammella e del seno e della leucemia e del cancro cerebrale, secondo i risultati sperimentali riportato dal Programma Nazionale di Tossicologia; 1,4-diossano, un cancerogeno noto; PAHs, noti per aumentare il rischio di cancro al seno; condurre; ferro; ed arsenico. I prodotti e le formule contenenti PEG 100 Stearate non devono essere utilizzati su pelle rotta o irritata.

nuvola AMMONIUM POLYACRYLATE:  stabilizzante di emulsioni, filmante. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale quando formulati per evitare irritazioni cutanee. E’considerato un ingrediente sicuro e può essere utilizzato nei prodotti cosmetici e per la cura personale commercializzati in Europa secondo le disposizioni generali del Regolamento sui cosmetici dell’Unione Europea.

nuvola TITANIUM DIOXIDE: pigmento, minerale naturale estratto e poi purificato per utilizzo cosmetico. In campo alimentare è  l’E171. E’ utilizzato in modo sicuro in molti prodotti da pitture e cibo ai farmaci e cosmetici. Svolge inoltre un ruolo importante in alcuni prodotti di protezione solare per proteggere la pelle dalle radiazioni ultraviolette nocive del sole poiché ha anche proprietà di filtro fisico UVA+UVB.  Può essere utilizzato nelle creme solari fino ad una concentrazione del 25%.E’ utilizzato come colorante per conferire un colore bianco a cosmetici e prodotti per la cura personale che vengono applicati sulla pelle (compreso il contorno occhi), unghie e labbra. Contribuisce ad aumentare l’opacità e a ridurre la trasparenza delle formule dei prodotti. Il biossido di titanio assorbe anche, riflette, o diffonde la luce (tra cui la radiazione ultravioletta del sole), che può comportare il deterioramento di prodotti. Può portare alla formazione di radicali liberi e sotto osservazione per eventuali danni che può provocare all’organismo se usato sotto forma di nano particelle. Va quindi preferito l’utilizzo di titanio rivestito, che solitamente è il più impiegato in cosmetica mentre nano particelle possono trovarsi nelle protezioni solari. Nell’ambito della cosmetica, ampi studi evidenziano che nano particelle di questa sostanza non possono penetrare attraverso la pelle. Questa conclusione, tuttavia, non si applica alle applicazioni che potrebbero portare a esposizione per inalazione di nano particelle di biossido di titanio (come polveri o prodotti spruzzabili).

fulmine POLYACRYLAMIDE: Utilizzato in detergenti per la pelle, creme idratanti, lozioni e prodotti per la cura dei capelli. La poliacrilamide si secca per formare un sottile rivestimento sulla pelle, sui capelli o sulle unghie. Quando viene utilizzato nei prodotti per la cura dei capelli, aiuta i capelli a mantenere la piega inibendo la capacità dei capelli di assorbire l’umidità. Nel trucco, tiene insieme e compatti gli ingredienti. Può anche essere trovato in prodotti solari per aiutare a mantenere adeso il prodotto sulla pelle dopo l’immersione in acqua. Può anche essere utilizzato nei prodotti di pulizia della pelle come abrasivo. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale a patto che il monomero acrilamide (che destava preoccupazioni di cancerogenicità), sia presente all’interno in concentrazioni inferiori ai 5 ppm. L’uso di poliacrilammide nei cosmetici nell’Unione europea è limitato alle condizioni descritte nell’allegato III, parte I; può essere utilizzato nei prodotti a rilascio corporeo e in altri prodotti cosmetici con un tenore massimo di acrilammide residuo di 0,1 e 0,5 ppm, rispettivamente. Il sistema nazionale di notifica e valutazione dei prodotti chimici industriali (NICNAS) dell’Australia ha preparato una valutazione dell’acrilamide e ha ritenuto che l’assorbimento dermico dell’acrilamide da cosmetici e prodotti per la cura personale sia trascurabile.

nuvola TRIETHOXYCAPRYLYLSILANE: silicone che funziona come legante e emulsionante. Serve anche come agente di trattamento superficiale reattivo che lega chimicamente i pigmenti per formare un rivestimento stabile.

fulmine C13-14 ALKANE: solvente, viscosizzante, emolliente. Miscela di olii minerali derivati dal petrolio, noti anche come C13-C14 Isoparaffine. Utilizzati nei preparati per il trucco degli occhi, compresi i mascara, i preparati per manicure, prodotti per la cura della pelle e prodotti per la cura dei capelli. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale. Può essere usato in cosmetici e prodotti per la cura personale commercializzati in Europa secondo le disposizioni generali del regolamento cosmetico dell’Unione Europea.

nuvola 1-2 HEXANEDIOL: solvente. Usato in prodotti per neonati, prodotti per il bagno, trucco degli occhi, prodotti per detersione, prodotti per la cura della pelle e prodotti per la cura dei capelli. Valutato dalla Cosmetic Ingredient Review (CIR), ingrediente sicuro per utilizzo cosmetico e per la cura personale. Può essere usato in cosmetici e prodotti per la cura personale commercializzati in Europa secondo le disposizioni generali del regolamento cosmetico dell’Unione Europea. Non ci sono avvertenze di sicurezza per Hexanediol, 1,2-Esandiolo (OSHA). Tuttavia, in alcuni casi è stato noto come irritante, specialmente agli occhi. Può anche causare la dermatite, anche se il gruppo di lavoro cosmetici non offre alcuna avvertenza per il suo utilizzo.

fulmine PTFE: legante, riempitivo, condizionante per la pelle, modificatore di scorrimento. Politetrafluoroetilene, noto ai consumatori come teflon per l’impiego in altri prodotti come ad esempio utensili da cucina. Rende la texture e l’applicazione più liscia prodotti e riempie le rughe sottili della pelle. Considerato un ingrediente a basso rischio da parte del database Cosmetics, anche se noto per problematiche di cancro a causa della potenziale presenza di Acido Perfluorooctanoico, come contaminazione, un composto estremamente volatile. Negli ultimi studi negli ultimi anni, uno o più studi di casi umani di acido perfluorooctanoico hanno mostrato significativi reazioni del cancro, effetti significativi del sistema immunitario, effetti significativi sullo sviluppo e effetti del sistema nervoso a basse dosi. Diventa solo tossica dopo aver raggiunto temperature superiori a 350 ° C; questo non si verifica mai nelle formule cosmetiche o di cura della pelle.

 sole PHENOXYETHANOL: Conservante utilizzato con concentrazione massima dell’1%. Stabilizzatore anche delle fragranze. Alla concentrazione consentita è considerato un ingrediente sicuro.

nuvola SODIUM BENZOATE: conservante, antibatterico e antifungino. Utilizzato fino ad una concentrazione dello 0,5%, espresso come acido. Può provocare reazioni allergiche. E’ limitato dagli standard IFRA (Fragrance Association), proprio per il suo potere sensibilizzante.

fulmine METHYLPARABEN:  conservante. Antimicrobico e antifungino. Ammesso al di sotto dello 0,4% in singolo oppure al di sotto dello 0,8% in miscele. Sotto osservazione per la possibile correlazione con tumori al seno, in realtà l’FDA ha dichiarato che non c’è ragione di preoccupazione a riguardo e gli scienziati confermano che non vi è effetto se non debole sul sistema endocrino.

nuvola BENZYL ALCOHOL: conservante, fragranza e antimicrobico. Lo standard IFRA (Fragrance Association), limita l’uso di alcool benzilico nei profumi a causa del potenziale di sensibilizzazione.

fulmine PROPYLPARABEN: conservante. Antimicrobico e antifungino. Ammesso al di sotto dello 0,4% in singolo oppure al di sotto dello 0,8% in miscele. Sotto osservazione per la possibile correlazione con tumori al seno, in realtà l’FDA ha dichiarato che non c’è ragione di preoccupazione a riguardo e gli scienziati confermano che non vi è effetto se non debole sul sistema endocrino.

nuvola PARFUM (FRAGRANCE): termine generico per indicare una fragranza data dalla combinazione di ingredienti naturali e/o sintetici. Regolamentate dall’ IFRA (Fragrance Association), dall’FDA. Sono sicure sulla maggior parte delle persone ma su altre possono provocare allergie e sensibilizzazioni.

nuvola ALPHA-ISOMETHYL IONONE, BENZYL SALICYLATE: fragranze. Sensibilizzanti, per legge devono essere elencati in etichetta quando la percentuale supera lo 0,001% nei prodotti che restano sulla pelle e lo 0,01% nei prodotti da risciacquo. Non è generalmente impiegati nei prodotti cosmetici per pelli sensibili o per applicazioni in zone cutanee più delicate.

sole CI 19140  D&C yellow 5 lake: colori utilizzati in una vasta gamma di prodotti per la cura personale e make-up. Questi colori sono oggetto di certificazione da parte della Food and Drug Administration (FDA).Può essere utilizzato in modo sicuro per i cosmetici coloranti e prodotti per la cura personale, compresi i prodotti destinati ad essere utilizzati sulle labbra e  nella zona degli occhi, se sono conformi alle specifiche FDA. Yellow 5 è elencato come CI 19140 allegato IV, parte I  della direttiva sui cosmetici dell’Unione Europea e può essere utilizzato in tutti i prodotti cosmetici e prodotti per la cura personale a condizione che sia conforme alle specifiche elencate in le norme alimentari. Quando viene utilizzato nei prodotti cosmetici nell’Unione europea, Giallo 5 e Giallo 5 Lake deve essere chiamato CI 19140.

nuvola CI 16035: Rosso 40 e Red lake . Colorante per cosmetici e prodotti per il corpo. La Food and Drug Administration (FDA) ha stabilito che possono essere utilizzati in sicurezza nei cosmetici e prodotti per la cura personale (inclusi prodotti destinati all’uso nell’area dell’occhio e il labbro e la bocca. Red 40 è elencato come CI 16035 nella Direttiva Cosmetica dell’Unione Europea ed è un agente colorante che può essere utilizzato in tutti i prodotti cosmetici e per la cura personale senza restrizioni (cfr. Allegato IV). Se utilizzato in prodotti cosmetici nell’Unione Europea, questo ingrediente deve essere denominato CI 16035.

2038total visits,1visits today